Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2018

Il mio parere su Chiamami col tuo nome

Immagine
L'amore è potente, non c'è scampo.

Se è amore giovane, quello acerbo e totalizzante dei diciassette anni, è più che potente, è la vita stessa che prende forma e impatta, è il debutto all'esserci, al sentirsi e al sentire.

Prima di provare un amore giovane nessuno è davvero vissuto.

L'amore di Elio e Oliver è un detonazione di vita, un concentrato di sconsideratezza ormonale, squilibrio psicofisico, overdose di sensi e di baci, abbandono all'estasi senza il triste contegno di chi sa che non potrà durare. Una cosa che pulsa e palpita forte.

Il loro è un carpe diem di estiva pienezza, un darsi e dare senza pensare a ciò che si perderà, a ciò che ne uscirà rotto.

C'è qualcosa di violento e sensuale nel loro inesorabile catturarsi, c'è il nuovo che aspetta di essere inaugurato e c'è il già noto che ha bisogno di essere rinnovato.
C'è l'età della fragilità e della libertà totale di essere fragili e c'è l'età un po' più consapevole che ha …