Serie tv mon amour: 21. Don't Trust the B---- in Apartment 23


Quest'anno è stata la stagione delle serie tv sulle ragazze, su girls irresistibili, adorabili, parecchio nerd e problematiche, di quelle a cui ti affezioni e che poi ti mancano manco fossero vere.
Dopo essermi divertita con New Girl2 Broke Girls e Girls, è stata la volta di Don't Trust the B---- in Apartment 23, una sit-com dell'ABC breve e intensa come una risata spontanea, che ho finito di vedere col desiderio di volerne ancora. Un mini-concentrato di piacevole distrazione televisiva dal piglio estivo e leggero.

Anche in questa serie protagoniste sono due ragazze, June (Dreama Walker), una biondina pacata, giudiziosa e piuttosto ingenua, e Chloe (Krysten Ritter), una mora esplosiva, molto bitch e politically uncorrect; un duo assolutamente male assortito e perfettamente esilarante nel suo eterno contrasto caratteriale e in tutto ciò che ne deriva.
A completare questa sghangherata convivenza da appartamento newyorkese, la presenza di James Van Der Beek nel ruolo di se stesso e di migliore amico di Chloe, con conseguente autoironia bastarda e comicissima sull'etichetta eterna di Dawson e sul suo essere una star un po' fallita che tenta pateticamente di riemergere.

Ne viene fuori qualcosa di davvero carino ed energico, un prodotto frizzante e maleducato che pur partendo dal classico spunto del coinquilinaggio americano sopra le righe, sa distinguersi per carattere e trovate geniali e malefiche.
Krysten Ritter nel ruolo di party girl godereccia e cattivella è un autentico spasso, una stronza immorale con la pelle candida e la frangia da bambola che ne combina sempre una ai danni di June e dell'umanità.

L'unico difetto di questa serie è la sua durata: non capisco il perché di sole 7 puntate (22 minuti circa ad episodio) quando si sarebbe potuto andare avanti almeno per un'altra ventina di episodi, data la sua leggerezza e la mancanza di un running plot specifico o di difficile gestione. Chissà perché...Rimane però la consolazione della conferma di una seconda stagione.

Per il resto non c'è che da vederla e goderne gli effetti positivi e immediati sull'umore. Fidatevi di me, non sono un stronza ;)






Commenti

  1. dawson, pardon james van der beek rules!
    credo che ne abbiano fatti pochi episodi di prova, la seconda stagione spero sia più abbondante...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheheeh yeah! Spero anch'io sia più abbondante :)

      Elimina
    2. E' piaciuta parecchio anche a me :-D

      Riguardo la durata, penso proprio che la seconda sarà più lunga dato che inizia in ottobre (e probabilmente andrà in onda durante tutta la stagione televisiva) :)

      Elimina
    3. speriamo Matteo, perché come ben sai è una serie adorabile :)

      Elimina
  2. Non vedo quasi mai le varie serie televisive... Ma mi fido di te , questa mi incuriosisce e la guarderò ..Grazie ...

    RispondiElimina
  3. i bumped into your blog by coincidence but i must say this series got my attention! kristen ritter is so adorable i love everytime she shows up in movies ^-^ i never though she did series! i must watch it, thanks for the suggestion :)

    Love * Monstros no Armário

    RispondiElimina
    Risposte
    1. My pleasure! I adore Kristen Ritter too, she's beautiful in a strange and adorable way and in this series she's extremely funny and crazy :D
      I'm visiting your blog, it's very interesting and you're so stylish and cute!
      Kisses,
      Margherita

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

I Love Books: 143. Moby Dick

Serie tv Netflix: 4. Anne with an E

I Love Books: 71. Sonata a Kreutzer

Il mio parere su Another Earth

WOODY ALLENamento: 3. Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso (ma non avete mai osato chiedere)

I Love Books: 26. Il Circolo Pickwick