"Se non ora quando?"


A questa cosa tengo troppo, credo davvero tanto in questa manifestazione, e mi prendo un po' di spazio in questo blog per dire (in modalità urlo) due cose en passant.
Basta a questo paese ridotto ad un porcile, a squallido harem da film di serie b.
Basta all'Italia che non è un paese per donne.
Basta all'Italia che è un paese solo per donne di bassa dignità e di facili costumi che offendono tutte le libertà che ci siamo conquistate col tempo e con le lotte.
Basta ai capi di governo vecchi, rifatti, papponi e puttanieri che oltreggiano il paese e chi ci abita.
Basta allo schifo che ogni giorno si legge sul giornale e che fa venire la nausea a chi ha ancora un po' di buon gusto.
Basta ad una società maschilista e pervertita ad immagine e somiglianza di chi la governa.
Basta ad una situazione politica ridicola come un circo, infima come un bordello.
Basta a... (continuate voi, che di cose da stoppare ce ne sono fin troppe, purtroppo.)
Noi, donne, che vogliamo restituire alla parola "DONNA" tutta la bellezza e il rispetto che si merita, noi donne che teniamo più al nostro cervello e alla capacità di saper pensare che non a quella di saper fare pompini, noi che siamo belle, forti, libere, sexy come ci pare a noi e non come loro ci vogliono, noi donne che ridiamo e proviamo pena per donnacce volgari come Sara Tommasi o Nicole Minetti, noi, in qualunque parte d'Italia viviamo (ci sono a disposizione ben 117 città da Nord a Sud!), il 13 febbraio DOBBIAMO incontrarci in piazza e manifestare, farci sentire, farci vedere, farci valere. Perché se non lo facciamo ora quando?





Commenti

  1. Complimenti per quello che hai scritto! Ho letto il manifesto stamattina in biblioteca. E quoto in pieno quello che hai detto!
    Complimenti!

    Passi dal mio blog e mi segui se ti va? Mi farebbe molto piacere!

    www.cipollainspiration.blogspot.com

    RispondiElimina
  2. grazie Veronica!Sono passata dal tuo blog (che sembra molto carino!) e adesso sono una tua seguace :D

    Baci,
    Marghe

    RispondiElimina
  3. Ben detto Margherita, è ora di agire, di far sentire la nostra voce di Donne con la D maiuscola e tutti coloro che stanno calpestando la nostra dignità!

    RispondiElimina
  4. Bellissimo messaggio!!!
    Tutte unite donne!!!! BASTA A QUESTO SCEMPIO!!!!!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Serie tv Netflix: 4. Anne with an E

I Love Books: 71. Sonata a Kreutzer

Buona vigilia!

I Love Books: 26. Il Circolo Pickwick

I Love Books: 40. Diari (di Sylvia Plath)

I Love Books: 60. L'idiota