WOODY ALLENamento: 7. Io e Annie


Io e Annie (Annie Hall, di Woody Allen, 1977) è per me il meglio della filmografia alleniana, mi sento di dire che è il mio film preferito, un classico che amo vedere e rivedere e che esercita uno straordinario potere euforizzante e confortante su di me; è un balsamo più che un semplice film, una qualche mistura alchemica di belle sensazioni e divertite introspezioni, uno specchio clemente in cui mi vedo con più autoironia e leggerezza. Non è un film esilarante e comico come i precedenti, ha anzi una malinconia quasi nichilista di fondo e un afflato in qualche modo depresso, ma è così elegante e bello da vedere che mette di buon umore come non mai.

Io e Annie è per me l'esatta spiegazione dell'amore, una novella ipernewyorkese e seventy sul sentimento più strambo e irregolare che l'uomo è in grado di provare, su quell'assurda e tragicomica centrifuga di stati d'animo, umori, abitudini sessuali, sintonie, incomprensioni, esaltazioni e depressioni che è l'Amore.

Allen e la Keaton sono iconici  e stilosi come non mai in questo film, così diversamente belli e sofisticati insieme, problematici in un modo adorabile, colti eppure alla mano, complessi e complessati in maniera super attraente.

Non aggiungo altro perché Io e Annie è un film che parla da solo, una storia dolceamara d'amore e sull'amore talmente di culto che parlarne è quasi inutile. Le immagini parlano da sole e sono storia del cinema allo stato puro.


Commenti

  1. Risate, cuoricini e qualche lacrima. Cosa si può volere di più? Uno dei film d'amore più belli di sempre.

    RispondiElimina
  2. cara margherita ti ho nominata sul mio blog per un'intervista!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

2 libri (+ 1 serie tv) per le vacanze estive

I Love Books: 145. Il racconto dell'ancella

WOODY ALLENamento: 2. Il dittatore dello stato libero di Bananas

People I Hate: 2. Barbara D'urso

Il mio parere su Don Jon

I Love Books: 141. Una vita come tante