La Donna della Domenica: 8.Carey Mulligan

Ho dato poco visto Non lasciarmi (Never Let me Go, 2010, di Mark Romanek) il film tratto dal romanzo di Kazuo Ishiguro (libro di cui ho parlato non troppo entusiasticamente qui) e, sebbene non lo abbia apprezzato tanto per il suo aspetto eccessivamente tetro e deprimente, per la sua lentezza e la sua troppo frenata carica emotiva (che peraltro coincide con quella del romanzo), mi sono resa ancora di più conto di quanto sia brava, delicata, preziosa Carey Mulligan come attrice. Mi sono beata della sua interpretazione e della sua grazia tutta inglese, del suo sguardo malinconico e partecipe, del suo tocco gentile e l'ho preferita alla pur brava co-protagonista Keira Knightley.


Mi è ritornata in mente con la sua figura sottile ed elegante, i suoi abitini, le sue ballerine, il suo eyeliner marcato e i capelli raccolti in un film che ho stra-adorato e che le è valso una meritata nomination all'Oscar, il bellissimo An Education (2009, di Lone Scherfig, sceneggiato da Nick Hornby).


Di classe, sofisticata e con uno chicissimo taglio corto, pendevo dalle sue labbra in Wall Street- Il denaro non dorme mai (2010, di Oliver Stone) dove ha interpretato Winnie Gekko, la figlia del leggendario e truffaldino Gordon Gekko-Michael Douglas.



Splendida, adorabile, sembra quasi dipinta...Credo fermamente che sia un'attrice da tenere d'occhio e che ci regalerà altre valide e memorabili interpretazioni! (Tanto per cominciare è stata scelta da Baz Luhrmann per interpretare nientemeno che il ruolo di Daisy nel remake de Il Grande Gatsby e già il fotogramma sottostante promette eleganza cinematografica allo stato puro!)

Commenti

  1. con me sfondi una porta aperta. adoro completamente carey! :)

    RispondiElimina
  2. ...Come io adoro completamente la "tua" Natalie! :D

    RispondiElimina
  3. Decisamente adorabile. Anche io la amo...insieme a Natalie!!!

    RispondiElimina
  4. In 'Non lasciarmi' ha una somiglianza impressionante con Michelle Williams, altra attrice che a me piace tantissimo... Comunque concordo con te: davvero molto brava, una faccina che non si dimentica!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Serie tv Netflix: 4. Anne with an E

I Love Books: 71. Sonata a Kreutzer

Buona vigilia!

I Love Books: 26. Il Circolo Pickwick

I Love Books: 40. Diari (di Sylvia Plath)

I Love Books: 60. L'idiota