Stasera non cucino, c'è la finale di MasterChef!


Non sono brava a cucinare però ultimamente ci provo e mi piace fare la spesa, giocare con gli ingredienti, inventare ricette, stare davanti ai fornelli a mescolare qualcosa e a vedere qualcos'altro che bolle in pentola, a sentire il calore, gli odori, il vapore.Tutto ciò mi riporta in qualche modo a quando ero piccola e sognavo la Nouvelle Cousine (che ahimè non sono mai riuscita ad ottenere!), a quando giocavo con pentoline, polletti e bistecchine di plastica colorata, a quando d'estate in campagna facevo il "brodo" con acqua, terra e altre schifezze e poi ci buttavo dentro le pietre che erano le "polpette" e mio nonno faceva finta di mangiare tutto dicendomi che era buonissimo e riempiendomi di gioia...
Sarà il fascino di quei giochi d'infanzia lontana e l'attrazione verso l'aspetto più creativo e colorato della cucina ad avermi reso dipendente da questa trasmissione senza nemmeno sapere come.

Per chi non la conoscesse si tratta di un talent show trasmesso da Cielo in cui dei concorrenti molto bravi in cucina si sfidano a colpi di risotti, filetti, panne cotte e chi più ne ha più ne metta; il loro operato viene poi valutato da tre giudici d'eccezione, tre grandi guru dei fornelli: Carlo Cracco, Bruno Barbieri e Joe Bastianich, che tra stelle Michelin, forchette del Gambero Rosso e stelle del New York Times c'è da ingrassare solo a guardarli.
Le prove sono molto simpatiche e sfiziose e prevedono mistery box dal contenuto oscuro, pressure test rapidi e difficili, trasferte in esterna, così come grandiosi sono i giudizi dei giudici, cha vanno dal complimento sincero allo sputo schifato del contenuto del piatto nel cestino dei rifiuti!

In gara sono rimasti gli ultimi tre concorrenti, la bravissima quanto antipatica Luisa, napoletana d.o.c., piacevolmente grassottella e ambiziosa all'inverosimile, il simpatico Spyros, modenese di origini greche, un po' pasticcione e molto gay anche nell'approccio ai fornelli, e Ilenia, veneta molto brava e umile, da non sottovalutare affatto. Credo proprio che vinca Luisa ma io faccio il tifo per Spyros.

Odio le trasmissioni culinarie per casalinghe sessantenni come quella delle Clerici o della Parodi, mi annoiano perché vorrebbero insegnarti qualcosa, questo invece è un talent avvincente, spietato, interessante, che onora la bellezza e la difficoltà di quella che è un'arte a tutti gli effetti.

Stasera c'è il gran finale, non ci sono per nessuno!

i 3 giudici
i 3 finalisti
(ma quanto è figo Carlo Cracco?)

Commenti

  1. Stasera si guarda anche in casa Ford.
    E forza Spyros, alla faccia di quella stronza di Luisa, che per me può prendere solo che bottigliate! ;)

    RispondiElimina
  2. forza Spyros, non può vincere quella stronza!

    RispondiElimina
  3. siiiiiiiiiiii, grande Spyros vincitore :D :D

    RispondiElimina
  4. Mitico! Grande esultanza anche dalle mie parti!

    RispondiElimina
  5. Oltretutto, ho l'impressione che Cracco tifasse spudoratamente per lui.

    RispondiElimina
  6. si si, sia Cracco che Barbieri erano spudoratamente pro-Spyros, mentre Bastianich si capiva che preferiva Luisa!

    RispondiElimina
  7. ma per fortuna che ha vinto Spyros!!! Tifavo anche per Ilenia, veneta come me, ma Luisa proprio non la sopportavo :P

    RispondiElimina
  8. Anche io odiavo Luisa, brutta, antipatica e cattiva :)
    Spyros invece è un grande!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Serie tv Netflix: 4. Anne with an E

I Love Books: 71. Sonata a Kreutzer

Buona vigilia!

I Love Books: 26. Il Circolo Pickwick

I Love Books: 40. Diari (di Sylvia Plath)

I Love Books: 60. L'idiota