Serie tv mon amour: Dexter 7^ stagione/ Homeland 2^ stagione

Finite due stagioni di due serie tv fondamentali della mia poco seria vita da serial addicted; l'effetto che mi hanno fatto è stato molto diverso e potete già immaginare quale delle due mi ha scontentato e quale mi ha esaltato.

Dunque, Dexter alle origini era la mia serie preferita (ovviamente prima della scoperta della mia ragione di vita che è Mad Men), una folgorazione nel bel mezzo del nulla visivo che mi aveva circondato fino a quel momento, una roccia di serie tv, bella, possente, compatta.
Poi qualcosa è cambiato, l'erosione dell'accumulo di stagioni ha provocato cadute di massi di sceneggiatura, appeal e brillantezza ed è così che ci siamo ritrovati a guardare le macerie della serie grandiosa che Dexter era un tempo.

La 7^ stagione non ha raggiunto i picchi di scemenza della 6^ (sto ancora smaltendo l'imbarazzo!), ma mi ha lasciato indifferente; la vedevo per inerzia, giusto per capire in quale burrone di inutilità voleva andare a buttarsi.
Il difetto principale di questa stagione per me è stato l'accumulo di spunti e situazioni che accendevano focolai interessanti che si spegnevano miseramente dopo qualche puntata, per cui ti chiedevi: "Ma qual è il vero running plot di questa stagione? La mafia russa, Isaak Sirko, Hannah McKay, Quinn e la spogliarellista, Debra che sa di Dexter o La Guerta che indaga di nascosto? O tutto questo insieme? O niente di tutto ciò?".
Perplessità, inappagamento, senso di decadenza e di idee stentate e attaccate con una colla scadente.
Fossi in loro io la chiuderei qua e lascerei riposare in pace una serie che merita grande rispetto e un monumento alla memoria.



Per fortuna che c'è stata la seconda stagione di Homeland a tirarmi su il morale. Una bomba questa serie e una conferma altrettanto esplosiva questa stagione.
Claire Danes/Carrie Mathison è pazzesca, è talmente brava che spesso mentre guardavo le puntate mi estraniavo in "wow!" mentali per pensare a quanto fosse esageratamete capace nel suo mestiere. La serie è soprattutto lei e i suoi incredibili occhi quasi sempre sgranati, ma anche il resto del cast non scherza e io ho una venerazione/timore reverenziale verso Saul Berenson (Mandy Patinkin), è troppo profondo, mesto e credibile come personaggio, è speciale e dà alla serie un'intensità umana ulteriore.
L'intreccio di questa 2^ stagione è stato perfetto, teso, con i tempi giusti per lo scioglimento di alcuni nodi e per l'intrecciarsi di nuovi. La ricerca di Abu Nazir, la carriera politica di Brody, il riallacciarsi dei rapporti con Carrie, i progetti segreti di Estes e del nuovo arrivato Quinn (Rupert Friend), tutto questo (e molto altro) si porta avanti con la giusta tensione spionistica e thrilleristica e raggiunge l'acme con un finale a sorpresa shock, di quelli che ti fanno sentire stupido per quello che hai pensato e sostenuto fino a quel momento.
Una stagione col botto e una conferma d'amore per me.




Commenti

  1. Concordo pienamente!
    Dexter ha davvero perso tutto il suo smalto, questa settima stagione è la conferma di non saper più che strada prendere! L'accumulo di situazioni/storie è stato assurdo, e nemmeno il finale è stato all'altezza (quando almeno l'anno scorso aveva sollevato un pochettino il tutto). Spero che la prossima sia l'ultima stagione, ma pare che gli autori stiano contrattando per allungare ancora un po' il brodo :(

    Homeland folgorante, perfetta e intensa. Nient'altro da aggiungere, si merita l'incetta di premi che sta facendo!

    RispondiElimina
  2. Oh Oh Oh concordo dalla prima lettera all'ultima lettera! Dexter ha deluso un po' tutti. Lo scempio della sesta stagione fortunatamente è leggermente migliorato in questa settima stagione dignitosa però insomma anche basta. Ottava stagione di chiusura e chi si è visto si è visto.

    Homeland, io davvero non so più che aggiungere su questa meraviglia.

    RispondiElimina
  3. Lisa, Violet, Marco, che dire, siete dei buongustai e dei raffinati intenditori di serie tv :D

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

2 libri (+ 1 serie tv) per le vacanze estive

WOODY ALLENamento: 2. Il dittatore dello stato libero di Bananas

Serie tv Netflix: 4. Anne with an E

People I Hate: 2. Barbara D'urso

I Love Books: 71. Sonata a Kreutzer

Il mio parere su Pets - Vita da animali