Ridatemi Nathan!

Chi è costui?


Ieri ho visto la prima puntata della 3^ stagione di Misfits e subito mi sono accorta di quella lacuna, di quella mancanza abissale che temevo di provare una volta iniziata la visione: NATHAN.
Mi è mancato tutto di lui, la sua massa di capelli ricci, il suo volto da bambino furbo, la sua bastardaggine, il suo egocentrismo, la sua volgarità, le sue allusioni sessuali, le sue metafore disgustose...Pensavo di averla superata ma non era così e allora sono tornata prepotentemente a chiedermi: come hanno mai potuto eliminare da una delle serie più fighe di sempre uno dei personaggi più forti, fighi, straordinari che si sia mai visto in una serie tv dalle origini ai giorni nostri? Come hanno potuto cestinare quel capolavoro di sceneggiatura umana, quella perfetta genesi televisiva, quella meraviglia rara che era Nathan? Ma perchè, perchè?
Ciò che hanno fatto è scandaloso, è illegale, è come se avessero tolto Don Draper da Mad Men o Dexter Morgan da Dexter o Bill Cosby dai Robinson e li avessero sostituiti con versioni posticce e similari dei loro personaggi, come a non voler far notare l'assenza e a tentare un misero inganno.
La cosa più irritante è che il sostituto di Nathan, il nuovo arrivato Rudy, è la sua copia carbone, una sua versione dai capelli corti e dai denti più brutti, un rimpiazzo con i tatuaggi che tenta di non far notare la differenza atteggiandosi e dinoccolandosi alla maniera del suo illustre predecessore.
Avrebbero almeno potuto tratteggiarlo diversamente, dargli una personalità sua peculiare e un modo di fare "alla Rudy" che non fosse lo stesso modo di fare di Nathan. Così sarà inevitabile fare confronti per tutta la durata della stagione, ricordare e rimpiangere l'irresistibile ricciolino mandato a Las Vegas per non dire a quel paese, invece di farsene una ragione e dimenticarlo. Che rabbia!
Per il resto la serie sembra partita bene e desta subito curiosità il cambio dei poteri e la stranezza di alcuni di questi (mi ha colpito in particolare il nuovo potere di Curtis ma non voglio spoilerare!).
C'è sempre quel mix di avventura, atmosfera surreale, audacia, maleducazione, ruvidità britannica che rendono Misfits una serie interessantissima e unica nel suo genere ed è per questo che continuerò a vederla nonostante tutto, anche se qualcosa è cambiato e non tornerà più come prima.
Ecco, se avessi un potere alla Misfits vorrei fosse quello di riportare indietro le persone e i personaggi, Nathan prima di tutti.

Trova l'intruso
Eccolo!
disperazione...
...e rabbia di Nathan dopo aver visto Rudy

Commenti

  1. Concordo in pieno.
    Oltretutto, a me non è piaciuta neppure la gestione degli altri personaggi e dei poteri. Ma ne scriverò a breve.

    RispondiElimina
  2. secondo me il nuovo rudy spacca alla grande!

    RispondiElimina
  3. Anche io Barbara :(

    Ford anche io ho pensato che c'è qualcosa che non convince nella gestione dei personaggi. Se non fosse la prima puntata si avrebbe quasi l'impressione di essersi perso qualcosa!

    Marco, trovo che Rudy spacca perché tenta di essere Nathan che spaccava alla grande, quindi per me non spacca :)

    RispondiElimina
  4. anche a me rudy piace, questa personalità schizofrenica.. praticamente hanno messo una nuova idea talmente buona che stona con tutto l'insieme che è sceso di livello.. se non fosse per la storia d'amore non lo cagherei più questo telefilm.
    RIDATEMI NATHAN!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  5. senza Nathan ho paura che Misfits non sarà la stessa cosa....

    RispondiElimina
  6. Premetto che il nuovo personaggio visto in sé senza paragonarlo a Nathan non è male, ma appena si fa un confronto perde irrimediabilmente (poverello). Il mio problema è stato con l'intera puntata. Non mi è per nulla piaciuta e gli stessi altri personaggi non mi hanno ispirato nulla di buono. Ha perso smalto e me ne dispiaccio!! :(

    RispondiElimina
  7. Josy, è vero, l'idea della personalità sdoppiata di Rudy è interessante ma speriamo venga sviluppata senza far pensare sempre a Nathan!

    pupottina lo penso anch'io :(

    Rossana si infatti Rudy in sé non sarebbe male, anzi se fosse stato uno dei protagonisti fin dalla prima stagione forse sarebbe diventato un mito per tutti. Solo che il confronto inevitabile e automatico con Nathan lo distrugge!
    Riguardo alla puntata, speriamo carburi meglio nelle prossime!

    RispondiElimina
  8. Nathan non ha voluto fare più Misfits, non il contrario!

    RispondiElimina
  9. Si, lo so, pare si sia voluto buttare nel cinema l'insoddisfatto.
    Avrebbero dovuto impedirglielo e quando mi riferisco a sottintesi "loro" non so bene nemmemo io chi intendo, sceneggiatori, produttori, registi, colleghi, divinità addette alle serie tv, tribunali della giustizia delle serie tv, protettori dei sentimenti dei telespettatori fanatici...

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Serie tv Netflix: 4. Anne with an E

I Love Books: 71. Sonata a Kreutzer

Buona vigilia!

I Love Books: 26. Il Circolo Pickwick

I Love Books: 40. Diari (di Sylvia Plath)

I Love Books: 60. L'idiota