At my most beautiful (band)


Ho appreso ieri sera dello scioglimento dei R.E.M. e mi sono sentita mancare: è come se fossi stata abbandonata dall'amore della mia vita, mollata in un istante dopo anni di intenso e appassionato amore.
Perchè l'amore che provo per questo gruppo è grandioso, è possente, è perpetuo, ha segnato la mia vita, ha modellato la mia adolescenza, ha forgiato il mio animo di donna in divenire, ha cullato le mie giornate e ha infervorato, eccitato, esaltato il mio lato più timido e assopito. Mi ha reso più romantica, mi ha fatto innamorare di qualcuno, mi ha consolato o fornito autoironia nei momenti di sconforto, ha girato come una ruota impazzita sul mio vecchio lettore cd portatile versando nelle mie orecchie e nel mio organismo benessere sensoriale e sonoro.
Li ho visti due volte live, a Napoli e a Bologna, e mi è sembrato di raggiungere il nirvana, ho passato ore in stato di grazia e quando poi ho visto da vicino il viso di Michael Stipe, così vicino da riuscire a vedere i segni sulla sua pelle e il colore dei suo occhi, ho provato un momento di pura e non trascurabile felicità, un brivido di perfezione ed esatta emozione.
Le loro canzoni, a partire dal '98 e poi in un viaggio a ritroso, mi hanno fatto capire per la prima volta qual'è questo potere della musica di cui tutti parlano, mi hanno fatto capire che quello era esattamente il mio concetto di musica, il mio brivido in musica, il mio sentire qualcosa di simile ad un formicolio, ad un pulsare ad un battere interiore che era il manifestarsi di un puro appagamento sonoro.
Non è idolatria, nè fanatismo adolescenziale fuori tempo e fuori luogo, è amore!
In questo giorno triste, in cui mi hanno fatto loro malgrado tanto male, voglio ringraziarli per ciò che mi hanno dato senza saperlo, per la bellezza brillante di Michael e i suoi ombretti fluo, per la voce di Michael così struggente e generosa, per Mike e Peter e per Bill prima che se ne andasse, per i suoni che sono riusciti a forgiare, per l'estetica così piacevole che hanno dato ai miei occhi, per gli album così curati e perfetti, anche quelli più imperfetti che mi hanno regalato, per le performance dal vivo in cui mi hanno fatto sudare, ballare, piangere, per questo e altro ancora, per tutto, GRAZIE.
Questa è per voi:

Commenti

  1. apprendo la notizia un pò in ritardo (esattamente qualche minuto fa) e mi sento quasi mancare...pur non essendo una fan accanita, li ascolto da sempre...mi dispiace un sacco.

    RispondiElimina
  2. ABBANDONANO LA STORIA PER ENTRARE LA LEGGENDA!!!!

    RispondiElimina
  3. grazie, siamo in tanti ad avere il cuore infranto in questi giorni :(

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Quello che Girls ha significato per me

I Love Books: 141. Una vita come tante

Ho aperto un sito 💗 (e volevo dirlo anche qui)

La Donna della Domenica: 4. Natalie Portman

I Love Books: 138. Hygge - La via danese alla felicità

Serie tv Netflix: 2. The OA