I Love Books: 24. Grandi speranze


Amo Dickens per un semplice motivo: la sua capacità di creare mondi e di spingerti dentro questi con la sola forza delle descrizioni.
Pazzesco come leggendo un suo romanzo ci si ritrovi in pochi attimi a Londra nell'800 e la realtà circostante scompaia nel nulla per tornare gradatamente a fuoco una volta chiuso il libro.
Di solito si tratta di volumi tozzi che a prima vista possono scoraggiare il lettore più pigro ma quello che c'è dentro questi mattoncini di carta è pura meraviglia, è avventura, è intreccio, è un intero mondo, appunto.

Anche con Grandi speranze (Great Expectations, 1861) il miracolo dickensiano del teletrasporto britannico si è avverato e ho letto le 630 pagine con rapidità, divertimento e curiosità ininterrotta, come fosse stato un viaggio.
Protagonista di questo romanzo dal titolo incoraggiante è il giovane Philip Pirrip detto Pip, un orfano che ci racconta in prima persona la sua storia dall'infanzia fino all'età adulta, dall'incontro con il galeotto Magwitch all'improvvisa e misteriosa fortuna che gli cambia la vita, dalla conoscenza della spettrale Miss Havisham all'amore per la fredda e cinica Estella, fino alla risoluzione finale.
Una storia ricca di colpi di scena e suspense, in grado di emozionare, tenere sulle spine, commuovere, divertire, creare notevoli effetti di immedesimazione.
Vario e molteplice come un mondo, il racconto di Pip si fa ascoltare/leggere che è un piacere perché Dickens sa come non annoiare il lettore e come catturare la sua attenzione, perfino fisicamente.

 Ispirato a questo romanzo è il film di Alfonso Cuaròn Paradiso perduto (Great Expectations, 1998) con Gwyneth Paltrow e Ethan Hawke. L'ho visto molti anni e fa e ne ho un ricordo vago ma sulla scia di questa lettura può darsi pure che me lo riguardi...


...Mentre in lavorazione è un film diretto da Mike Newell e sceneggiato da David Nicholls con Jeremy Irvine nei panni di Pip, Sally Hawkins nel ruolo della sorella di Pip, Ralph Fiennes in quelli di Magwitch e Helena Bonham Carter nei panni di Miss Havisham. Un cast da leccarsi i baffi, non vedo l'ora di poterlo vedere!
Helena Bonham Carter/Miss Havisham

Commenti

  1. Mi hai incuriosita non poco riguardo a questo libro.
    "Paradiso perduto" è un film che volevo tanto andare a vedere al cinema e ad oggi ancora non sono mai riuscita a vederlo :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se puoi leggilo Melinda, è davvero bello!
      Per Paradiso Perduto sei in ritardo di soli 14 anni sull'uscita in sala ma puoi sempre tentare ahahahahah ;)

      Elimina
  2. Ti segnalo che su Radio Rai 3 c'è un programma che si chiama A voce alta che in questa settimana sta leggendo questo libro. E' meraviglioso il libro ed è meravigliosa la voce che la interpreta. Secondo merita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma davvero? Manco a farlo apposta! Grazie della segnalazione Tatoski, devo seguirlo questo programma, mi hai incuriosita :D

      Elimina
    2. Il programma è meraviglioso ogni 2 3 settimane rileggono un classico, la volta scorsa c'era Ragazzi di Vita per esempio, ed è riascoltabile sul sito di Radio Rai3. Inoltre è dentro il contenitore "Fahreneit" che ha come sottotitolo, "i libri le idee", ti ho detto tutto. Secondo me vale la pena ogni tanto seguirlo.

      Elimina
  3. non l'ho visto il film e di dickens mi sono fermata a David Copperfield .... anzi se ci penso piango ancora ....
    del film paradiso perduto ricordo la locandina ma il film forse non l'ho visto nostante mi piaccia molto l'attrice... devo rimediare in un modo o nell'altro

    RispondiElimina
  4. Io AMO Dickens alla follia, ho letto quasi tutto di lui e David Copperfield mi fa sempre piangere. Grandi speranze invece non mi è piaciuto. o meglio, avrei voluto picchiare pip per tutte le sue scelte sbagliate! Adesso me l'anno regalato in inglese e può darsi che lo rilegga. Però il suo modo di scrivere è veramente magico!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

I Love Books: 145. Il racconto dell'ancella

I Love Books: 144. Mia figlia, don Chisciotte

I Love Books: 71. Sonata a Kreutzer

I Love Books: 49. La porta

Il mio parere su Gigolò per caso

Serie tv Netflix: 3. Lemony Snicket - Una serie di sfortunati eventi