Il mio parere su Millennium - Uomini che odiano le donne


Non ho mai letto la trilogia di Stieg Larsson né visto la versione cinematografica svedese per cui il mio approccio a questo film è stato assolutamente vergine e privo di termini di paragone. Mi ha spinto a vederlo il semplice fatto che a girarlo sia stato David Fincher perché ad un film di David Fincher non dico mai di no, mi piace il modo in cui questo regista mi inquieta e mi rende cupa eppure mi esalta al tempo stesso.

Dunque...
Mi sono innamorata al primo sguardo del personaggio di Lisbeth Salander, e di Rooney Mara che la interpreta in modo magistrale.
Da tempo non vedevo al cinema una figura di donna così outsider, coraggiosa e timidamente feroce, una cazzuta insomma. Certe sequenze che la vedono protagonista sono pura epica del riscatto del sesso debole, meravigliosa liberazione dai canoni classici femminili e godurioso trionfo di violenza verso esseri maschili abietti e schifosi.
Dio, ho amato questa donna alla follia mentre torturava e tatuava il suo stupratore, è stato qualcosa di catartico!
E poi la gestione libera del suo esile corpo, il suo aspetto atroce eppure bellissimo, la sua affascinante riservatezza, il suo look un po' punk un po' Suicide Girl un po' Audrey Hepburn la rendono qualcosa di pericoloso e di delicato al tempo stesso e danno al suo personaggio un'aura forte e iconica difficile da dimenticare.
Daniel Craig/Mikael Blomkvist scompare al suo fianco sia come uomo che come attore (ma rimane comunque notevolmente bravo e bello!).

La parte strettamente da giallo-thriller non mi è parsa nulla di nuovo e geniale, non l'ho trovata particolarmente adrenalinica e sconvolgente ed il finale mi è sembrato un po' frettoloso e con un abbozzo di colpo di scena poco incisivo e spiazzante.
Inoltre ho trovato parecchio tamarra e blockbusterizzata la parte dell'inseguimento in motocicletta in stile videogioco in cui Lisbeth sembra Lara Croft. In generale, tutte le parti in cui lei sfrecciava in moto con il casco integrale nero e la tuta da centauro, mi sono sembrate un po' grossolane ma forse è un problema mio!

Molto belle le atmosfere scure, fredde e notturne, in cui si riconosce il tocco d'autore di Fincher e non solo il clima di un paese perennemente invernale. La fotografia è mozzafiato e fa venire davvero brividi di freddo e di sconforto.

Tirando le somme Millennium mi è sembrato un bel film, avvincente e curato nei dettagli seppur con qualche difetto, con caratteri cesellati in modo raffinato e con una protagonista femminile sconvolgente, un'eroina tatuata 2.0 che viene dal freddo e che non teme nessuno.

Trovo che Rooney Mara sia di una bellezza mozzafiato

Commenti

  1. ciao Margherita
    anche a me Millennium è piaciuto molto. L'ho trovato forse un po' lento nelle parti centrali,il libro "corre" di più.
    Però bello. Lei è bravissima, lui bellissimo:-)!
    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Mirtilla, si forse è un po' lento in certi punti ma nel complesso un film di qualità!
      Lui è uno strafigo ;D

      Elimina
    2. anche a me è piaciuto questo film molto, quello del 2009 l ho guardato pure ma rooney mara.. ès pettacolare.. bellissima..mi ha colpita, la amo.. poi in quella parte lesbo.. cavolo la mia donna! peccato che fa sesso anche con quello..-.-'. rooney <3 *.*bella punk!PS: mi piace solo il ruolo che interpreta , nella realtà è carina, ma li è troppo intrigante!spero che faccia un film lesbo XD

      Elimina
    3. io invece trovo che Rooney sia molto più bella nella realtà, anche se in versione punk è sicuramente interessante!

      Elimina
  2. Margherita, film ottimo, solido e cazzuto come la sua protagonista, la vera vincitrice dell'Oscar di quest'anno.
    Rooney Mara rules.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai ragione! Rooney Mara è la mia nuova Audrey Hepburn ma più cazzuta :)

      Elimina
  3. sono rimasta molto sorpresa vedendo che facevano già un remake. Ho letto il primo della trilogia, bello, molto ma forse un tantino sopravvalutato, ha dato il via al filone scandinavo e questo non lo accetto tanto, adoro stoccolma, ma non mi piace questo cosa ciclica prima gli scandinavi non scrivevano nulla? E adesso nelle librerie non trovi altro, ok fare l'apripista ma così c'è dietro un gioco troppo costruito, come al solito dalle case editrici.
    Scusa mi è partito il pippone, non ho visto il film ma mi piaceva parlarne. baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheheh tranquilla, se hai una passione per la cultura scandinava immagino tu possa trovare fastidiosa l'insistenza mediatica su questo libro-bestseller!
      Baci anche a te Ilaria!

      Elimina
  4. Lisbeth è un personaggio nuovo e bellissimo. Sia nel libro, che nel film svedese che in questo. Dovresti leggere i libri. Non capolavori, ma intriganti. La sua storia personale, le sue regole, il suo senso di giustizia sono indimenticabili. Purtroppo non sapremo mai come Larsson intendesse proseguire...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti si, che peccato :(
      I libri della trilogia non mi hanno mai attirato, forse perché troppo massmedizzati, ma potrei farci un pensierino ora che ho visto il film ;)

      Elimina
  5. l'avrei apprezzato di più non avessi già visto la versione svedese...
    però se non altro ho apprezzato una gran rooney mara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo, inevitabili i paragoni se avevi visto anche l'altra versione. Rooney Mara grandiosa, indimenticabile!

      Elimina
  6. Ciao, io ho trovato i romanzi stupendi e avvincenti, niente a che vedere coi gli altri scandinavi che l'hanno seguito (oddio spero che non siano tutti così improvvisati come le bestialità che mi sono capitate sotto mano dopo Millennium!!). Anche i tre film svedesi mi sono piaciuti molto, hanno tratto dai romanzi la parte thriller, e quella di denuncia giornalistica (non solo sociale) di Bloomkvist, lasciando fuori ciò che in un film avrebbe appesantito troppo, mentre nel libro ci stava bene. Il remake non l'ho visto, ho letto solo che le intenzioni del regista erano quelle di centrare molto di più l'attenzione su Lisbeth rispetto a tutti gli altri personaggi (ad es. non dovrebbe esserci la parte sul nazismo). Nel libro non è la protagonista assoluta, nei film svedesi mi è sembrata più in primo piano, ma ancora una volta non in maniera assoluta. Dalla tua descrizione direi che le intenzioni sono state centrate appieno :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esatto, in questa versione Lisbeth è centralissima, è lei la vera anima ed eroina del film, ti rimane in mente anche giorni dopo aver visto il film!
      Ciao Elle :)

      Elimina
  7. Bene, bene, il tuo parere è solo una conferma al fatto che non posso perdermelo! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. assolutamente non devi perdertelo Melinda!

      Elimina
  8. I LOVE your blog...Great photos!Really enjoying your blog and am your newest follower. Please check mines out and follow me if you’d like =)

    RispondiElimina
  9. Nice blog! I saw the movie and I like it!
    If you want, check out my blog

    http://thescentofglamour.blogspot.com/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. thank you so much, i'll check out your blog ;D

      Elimina
  10. visto lo svedese, recupererò presto anche con questo! sono curiosa di fare il paragone

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene, poi abbinaci qualche leccornia svedese (tipo le polpettine dell'Ikea, le adoro!) ;)

      Elimina
  11. ho letto i primi tre libri, più che letti divorati ( del tipo in 4 giorni ho finito il primo giorni e in 5 giorni il secondo), ho visto il primo film e il secondo in parte, ora mi manca di leggere il terso vedere la versione hollywoodiana di Millenium!!!Ma credo che preferirò i film svedesi, perchè amo la Svezia!!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

I Love Books: 150. Indignazione

Serie tv Netflix: Stranger Things 2

Il mio parere su Blade Runner 2049

2 libri (+ 1 serie tv) per le vacanze estive

I Love Books: 147. Il mulino sulla Floss

I Love Books: 142. I racconti di Pietroburgo