3X1: ParaNorman/Ralph Spaccatutto/Le 5 leggende



ParaNorman (di Sam Fell e Chris Butler, 2012) è un gioiellino stiloso in stop-motion creato dalla Laika (la stessa di Coraline), è un film dell'orrore con tutti i crismi travestito da film d'animazione, è dedicato quasi più agli adulti e agli appassionati del genere che ai bambini con i cestelli di pop corn.
Mi sono divertita moltissimo a vederlo, ho apprezzato molto il suo piglio scanzonato e beffardo rispetto all'adesione attenta al mondo dell'infanzia, il suo esagerare in certe situazioni e scene senza paura di far paura, il suo citare film horror dal trash al zombie, da Lamberto Bava a Romero, con grande classe e ironia.
Insomma, per i più piccoli c'è poco da prendere e poco da ridere, la patina dark e cimiteriale è molto forte, ma non lo è alla Tim Burton, con profondità malinconica, bensì in modo volutamente stereotipato e basic, con continue strizzatine d'occhio allo spettatore e irresistibili buffonate da b-movie.
Consigliatissimo!



Ralph Spaccatutto (Wreck-It Ralph, di Rich Moore, 2012) ha una sceneggiatura molto bella secondo me, una delle più originali che la Disney abbia mai sfornato, ricca di inventiva non comune.
E' uno dei film d'animazione più geek e nerd del grande colosso americano, sia a livello di contenuti che di stile grafico-visivo.
L'idea che i personaggi dei videogiochi abbiano una vita al di fuori del loro videogioco è geniale, così come la trovata che ogni videogioco sia un po' un lavoro da cui staccare a fine giornata e alla chiusura delle sale giochi.
Il protagonista Ralph si stanca di dover sempre essere il cattivo che spacca tutto e vuole calarsi nei panni dell'eroe, così prova a fare esperienza dentro altri videogiochi innescando reazioni rocambolesche.
Ne viene fuori un film movimentatissimo e mai noioso, cromaticamente stimolante, esaltante e a più livelli come una partita col Nintendo (scusate l'anacronismo, ma ero bambina nei primi anni '90!). Divertente, con qualche incursione obbligata nel dolciastro (in senso letterale!), ma senza la solita etichetta infantile della Disney.
Piacevolissimo!


E per finire Le 5 leggende (Rise of The Guardians, di Peter Ramsey, 2012) della Dreamworks, il più elegante dei tre, ma per quel che mi riguarda il meno divertente.
Gli effetti speciali sono raffinatissimi, la regia è magistrale così come la sceneggiatura, lo zampino stilistico di Guillermo Del Toro (qui in veste di produttore esecutivo) si percepisce e le musiche di Alexandre Desplat rendono tutto ancora più sofisticato e autoriale; sotto questi punti di vista Le 5 leggende è un filmone d'animazione di livello altissimo, di fattura pregiata.
Personalmente l'ho sentito più dedicato esclusivamente all'infanzia rispetto ai due film sopra, e non a caso i cinque protagonisti sono creature leggendarie ad uso e consumo dell'immaginazione infantile e molto lontani da ogni forma di disincanto adulto. Se l'avessi visto opportunamente durante il periodo natalizio forse la magia avrebbe contagiato pure me, ma in una sera qualunque d'aprile il mio incanto si è limitato all'aspetto esteriore del film.


Commenti

  1. ParaNorman, secondo me, solo carino. Ho preferito nettamente Ralph, sarà che sono spaccatutto anche io! :)

    Concordo, invece, su Le 5 leggende.

    RispondiElimina
  2. paranorman e ralph carinuccissimi!
    le 5 leggende mi sa di bambinata che mi risparmio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche Le 5 leggende è carinuccetto, ma è vero che è proprio il classico film d'animazione di Natale per bambini!

      Elimina
  3. Tutti e tre dei gran filmoni, ma io ho preferito "Paranorman". Davvero bello e delicato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche per me tra i 3 ParaNorman è il più carino e divertente!

      Elimina
  4. Paranorman e Ralph mi sono piaciuti!
    L'altro non mi sono azzardata a vederlo, non c'è ispirazione per quest'ultimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io voluto provare a vederlo ad aprile, ma sarebbe stato decisamente meglio vederlo sotto le festività Natalizie, almeno l'atmosfera saebbe stata più magica e avrei apprezzato di più il target infantile!

      Elimina
  5. Paranorman è quello dei tre che ho visto, ed è bellissimo:)

    RispondiElimina
  6. Paranorman mi ha fatto scompisciare addosso.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

I Love Books: 144. Mia figlia, don Chisciotte

WOODY ALLENamento: 2. Il dittatore dello stato libero di Bananas

Serie tv Netflix: 4. Anne with an E

I Love Books: 141. Una vita come tante

I Love Books: 143. Moby Dick

Ho aperto un sito 💗 (e volevo dirlo anche qui)