Serie tv mon amour: 19. The Killing



(Questo post NON CONTIENE SPOILER)

Finalmente, dopo due lunghe e piovose stagioni, ieri sera ho scoperto chi ha ucciso Rosie Larsen!
La mia reazione è stata più o meno: "What the fuck" e ho elaborato la cosa per ore anche dopo essere andata a letto, girandomi e rigirandomi sul materasso, ancora stupefatta e adrenalinica per l'inaspettata soluzione del caso.
Mi capita spesso di empatizzare con le serie tv e di farmi coinvolgere come una vecchia nerd sociopatica, e queste serie è stata una di quelle che mi hanno rapita e rilasciata solo alla fine dell'ultima puntata (e nemmeno completamente!), è fatta davvero benissimo, è un meccanismo credibile e coinvolgente, è puro intrattenimento seriale.

Tutti i personaggi sono ben delineati e approfonditi, ognuno sembra celare qualcosa e stuzzicare la fantasia dello spettatore in qualche modo, ognuno è una possibilità.
Il detective Linden, mirabilmente interpretato da Mireille Enos, è un concentrato di trascuratezza personale ed estetica (con quei maglioni a collo alto e quella coda moscia non si può guardare!), genialità, ossessione per il proprio lavoro, coraggio estremo, modo alternativo di condurre le indagini e la propria esistenza in generale. Un personaggio molto particolare e indipendente, una figura poliziesca femminile inedita.

Il biondino Holder (lo svedese Joel Kinnaman), con i suoi yoh, bro, il cappuccio di felpa in testa e l'incedere rappeggiante è un poliziotto sui generis ma cazzuto e ho adorato il suo modo spavaldo e sfrontato di condurre le indagini.

Seattle è lo scenario perfetto per questa storia spietata: con la sua pioggia incessante, la sua tetraggine cromatica, si adatta e si fonde al mondo di persone tristi, sole e affrante che anima la serie e sembra una città piangente, desolata, stanca...

The Killing mi ha ucciso...Bella in modo strano, sinistra e irrinunciabile, cupa, tetra, piovosa e umida serie tv dal finale imprevedibile e dalla qualità innegabile....

Commenti

  1. grandissima serie e holder mito totale!
    a questo punto non so se sperare che facciano un'altra stagione oppure no.
    si è chiuso in maniera perfetta così e ad andare avanti si rischia solo di fare una forzatura...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti nemmeno io so cosa sperare, da un lato la chiuderei così perché ha raggiunto il top, dall'altro però non mi dispiacerebbe se iniziassero a seguire un nuovo caso con un altro "Who Killed..."!

      Elimina
  2. una serie di origine danese!? recupero il tempo perso da stasera :) adoro questo tipo di serie, thriller etc :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paola vedrai che ti piacerà, è una garanzia ;)

      Elimina
  3. A me un po' è calata nella seconda stagione. Tuttavia ottima serie tv che ho apprezzato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Invece a me la seconda è piaciuta mooolto più della prima stagione, che mi aveva sì interessato ma a tratti anche annoiato.

      Comunque pare non ci sarà un seguito, AMC ha deciso di cancellarla :( anche se si sta cercando di venderla ad altre reti. Chissà! Io spero in un nuovo caso!

      Elimina
    2. forse è meglio così; si è finita in modo troppo perfetto per creare seguiti:)
      Anche se in effetti un nuovo caso non mi dispiacerebbe ;)

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Il mio parere su Ted

WOODY ALLENamento: 2. Il dittatore dello stato libero di Bananas

I Love Books: 146. La pietra di luna

People I Hate: 2. Barbara D'urso

I Love Books: 71. Sonata a Kreutzer

Serie tv Netflix: 2. The OA